sigaretta-elettronica-online.it: informazioni, normative, guide, coupon e negozi di sigarette elettroniche

Mancati introiti alle casse UE

8 miliardi in meno per le casse UE per via di chi è passato sigaretta elettronica

Grazie ad uno studio reso pubblico dalla rivista addiction, circa 6.100.000 (oltre 6 milioni) di europei hanno abbandonato il vizio di fumare sigarette tradizionali in favore della frontiera vaping, ovvero passando alla sigaretta elettronica. (Fonte)

Tanti degli studi relativi al mondo della sigaretta elettronica devono dire grazie al Professor Konstantonis Farsalinos, medico specializzato in cardiologia, il quale ha alle spalle un grande numero di pubblicazioni scientifiche nel settore (Pubblicazioni).

In particolare è stato conduttore di uno studio che, nel settore, ha ad oggi il più grande numero di partecipanti, oltre 30mila. Vediamo cosa ne è uscito fuori.

Mancati introiti per 8 miliardi alle casse dell'unione europea

Studio sigarette elettroniche

Tra le 30mila persone analizzate, è emerso un dato molto interessante. Soltanto l'1,3% di questi ha iniziato ad assumere nicotina attraverso la sigaretta elettronica non essendo precedentemente fumatore. Questo smentisce la teoria che il vaping è una porta verso il fumo. Anzi, è emersa tra i neofiti più che altro la curiosità di provare nuovi gusti ed aromi che non hanno nulla a che vedere con il fumo della sigaretta tradizionale. Dolci, cremosi, fruttati o liquorosi che poco hanno a che vedere con il tabacco.

Meno fumatori meno tasse

Un dato allarmante, non per la salute dell'individuo ma per chi tiene la cassa, è appunto dovuto alla mancanza di introiti dovuti alla vendita monopolizzata di tabacchi lavorati, sigarette tradizionali in primis. Con oltre 6 milioni di europei in meno abituali fumatori, è stata registrata una mancanza di circa 8 miliardi di euro alle casse europee causata alla mancata vendita di pacchetti di sigarette.

La reazione alla mancanza di introti è però dietro l'angolo, messa in atto con l'imposizione di nuovi formati per liquidi per sigarette elettroniche, per la tassazione sulla nicotina e tutte quelle piccole manovre atte ad infastidire il mercato relativo alla sigaretta elettronica distogliendone l'attenzione.

Chiediamoci quindi perchè, alla luce di questi dati, come mai la sigaretta elettronica non viene tanto sponsorizzata e sostenuta dalle amministrazioni statali?

Seguici su Facebook per ricevere i nostri coupon